TESI DI LAUREA - 2001


Anno: 2001

Tesista: Giovanna Barreca

Titolo: Indagine sperimentale sulle traiettorie di immissione nelle carreggiate autostradali. Ipotesi di adeguamento della normativa

Sommario: In questa tesi l'allieva parte con l'analisi degli standard progettuali e delle norme (italiane ed americane) inerenti alle corsie di immissione nelle carreggiate autostradali. Inoltre si è fatto riferimento a quegli studi, basati sulla teoria delle code, che prospettano criteri di dimensionamento in funzione dell'intervallo critico accettato dagli utenti (ciò comporta che la corsia di immissione diventa un vero e proprio tronco di attesa).
Si sono poi eseguiti dei rilievi sperimentali, presso tre svincoli autostradali (sulla Tangenziale di Catania e sulle Autostrade Catania-Palermo e Messina-Catania), finalizzati allo studio delle traiettorie effettivamente realizzate dai veicoli in ingresso. L'analisi dei dati, avendo palesato la netta preponderanza di traiettorie "ad ago", ha indotto alla proposta di corsie di immissione ad ago in tutte quelle situazione in cui i flussi sulla corsia principale consentano ai veicoli in ingresso una certa libertà di effettuare tale tipo di manovra.


__________________________________

Tesista: Natalia Distefano

Titolo: Analisi critica della capacità ambientale delle infrastrutture stradali e proposta di metodologie di gestione e di adeguamento col supporto dei Sistemi Informativi Territoriali

Sommario: In questa tesi l'allieva effettua un confronto critico tra la capacità fisica offerta dalle infrastrutture urbane (in termini delle restrizioni al deflusso veicolare dovute alla geometria ed alla continua presenza di incroci) e la capacità ambientale (ovvero quel limite, in termini di veicoli transitanti in un periodo di riferimento, oltre il quale la concentrazione di inquinanti supera la soglia ammissibile).
Il risultato finale è stato quello di prospettare un SIT a valenza ambientale, che si presta cioè ad essere interrogato sulle situazioni in cui la capacità ambientale venga raggiunta o superata per effetto dei flussi veicolari presenti nella rete viaria. Tale SIT inoltre è stato pensato anche per svolgere, attraverso l'interfaccia con periferiche disposte in loco, un ruolo di informazione dinamica agli utenti del trasporto pubblico e privato, al fine di "indirizzare" l'esecuzione degli spostamenti in relazione alle emergenze dettate dal traffico e dalle condizioni ambientali.

__________________________________

Tesista: Vincenzo Fasà

Titolo: Analisi critica delle prestazioni in termini di sicurezza delle intersezioni stradali in ambito urbano

Sommario: Nella tesi l'allievo analizza le problematiche della sicurezza delle infrastrutture stradali in ambito urbano con particolare riferimento ai "black spot" costituiti dagli incroci di vario tipo (intersezioni a raso libere, regolate dallo stop, semaforizzate, rotatorie).
Viene proposta una metodologia sistematica ed organica per la scelta e la classificazione delle intersezioni in termini delle loro prestazioni di sicurezza. La procedura è stata tarata a partire dai dati di incidentalità che, nell'anno 2000, sono stati acquisiti dagli organi di Polizia per il centro urbano della città di Catania.
La creazione di una mappa di incidentalità per l'area d'indagine ha permesso di individuare diverse classi di incidentalità per ognuna delle quali si sono volute proporre le soluzioni per ridurre il grado di pericolosità. Alcuni dei possibili interventi sono stati dedotti dalla Normativa AASHO americana che, per molti aspetti, risulta essere più attenta e precisa delle Norme italiane del CNR.

__________________________________

Tesista: Lorenzo Nicolosi

Titolo: Analisi della manovra di sorpasso in autostrada tramite modelli di simulazione

Sommario: In questo studio l'allievo ha messo in evidenza l'influenza dei mezzi pesanti sulle condizioni di sicurezza legate all'effettuazione della manovra di sorpasso in autostrada.
In tale contesto è stato realizzato un modello di simulazione, adeguatamente trasposto in software, utile per analizzare le condizioni di deflusso in autostrada al variare della percentuale dei veicoli presenti (sia leggeri che pesanti). Il modello è stato poi tarato con i dati sperimentali dedotti da un rilievo di traffico condotto sulla Tangenziale di Catania.
Da questo studio è stato possibile evincere come la "vocazione" al sorpasso sia influenzata in maniera pesante dalle interferenze veicolari a cui i conducenti sono soggetti soprattutto da parte dei veicoli lenti che, provocando la formazione di plotoni, limitano la possibilità di sorpasso. Alcune soluzioni al problema possono tradursi nell'imposizione di rigorosi limiti minimi di velocità e nella realizzazione di corsie di arrampicamento per i mezzi pesanti.

__________________________________

Tesista: Ivan Ramondetta

Titolo: Le caratteristiche geometriche e di traffico delle strade extraurbane come elementi fondamentali per l'analisi dell'incidentalità. Elaborazione di un modello previsionale col supporto di rilievi sperimentali

Sommario: In questa tesi, l'allievo propone la formulazione di un modello previsionale per il calcolo dei parametri di incidentalità della rete viaria extraurbana. Il modello è stato tarato sulla rete stradale statale della Sicilia orientale (SS 194 ed SS 514 Catania-Ragusa, SS 192 Catania-Enna, SS 121 Misterbianco-Paternò ed SS 284 Paternò-Adrano).
Partendo dalla misura (tramite GPS) e dall'analisi delle caratteristiche geometriche indicate quali potenzialmente influenzanti il verificarsi di eventi sinistrosi, dal conteggio dei volumi di traffico (sintetizzati mediante il TGM) e dallo studio del numero di incidenti occorsi nel periodo 1991-1999, si è pervenuti ad un'espressione analitica che appare in grado di fornire una discreta efficacia previsionale nella stima del numero totale di incidenti che possono verificarsi in tronchi stradali analoghi a quelli analizzati. Si ritiene che tale modello possa essere utile nelle fasi di analisi e di verifica dell'efficacia degli interventi migliorativi.

__________________________________

Tesista: Francesco Sinnona

Titolo: Analisi critica delle caratteristiche di sicurezza stradale connesse alla geometria verticale dei tracciati

Sommario: In questo studio l'allievo analizza un aspetto di particolare interesse per la sicurezza stradale, ovvero quello dei condizionamenti indotti dalla geometria verticale dei tracciati stradali extraurbani.
In primo luogo si sono analizzati i modelli previsionali in grado di dedurre il numero di incidenti che, sotto determinate condizioni geometriche e di traffico, hanno un'elevata probabilità di verificarsi in un determinato arco temporale. Si è dimostrata la trasferibilità di questi modelli (in particolare quello di Neumann e Glennon) in Italia attraverso una taratura effettuata tramite l'analisi di due infrastrutture della realtà italiana (la Tangenziale di Catania e l'Autostrada A3 Salerno - Reggio Calabria).
Si sono proposti infine, a valle di una procedura di analisi del rischio, gli interventi per il miglioramento delle caratteristiche di sicurezza, riconducibili sempre ad una configurazione plano-altimetrica in grado di garantire velocità operative coerenti con quelle di progetto.

STRADELANDIA - Portale di informazione e di servizio per la ricerca nel campo delle infrastrutture di trasporto