TESI DI LAUREA - 2008

Anno: 2008

Tesista:
Simona Bruno

Titolo: Concetto di Road Safety Performance Indicator e definizione di una metodologia comune europea per la caratterizzazione delle velocità operative sulle reti stradali

Sommario: La velocità operativa dei veicoli a motore costituisce un parametro fondamentale nel condizionare la probabilità che si verifichi un incidente stradale, e, nel contempo, è determinante nel caratterizzare la gravità delle conseguenze dei sinistri. Nella propria dissertazione di laurea, l'allieva ha inteso esaminare alcuni criteri innovativi per la caratterizzazione del livello di funzionalità globale delle infrastrutture stradali, con particolare riferimento agli aspetti di sicurezza direttamente ed indirettamente legati alla velocità di marcia dei veicoli. Sono stati specificatamente studiati i Road Safety Performance Indicator, definiti su scala europea, relativi al fattore velocità e, successivamente, si sono analizzati i possibili interventi finalizzati alla moderazione delle velocità. Si è, infine, elaborata una procedura per la raccolta dei dati di velocità che devono essere acquisiti, analizzati e controllati al fine di produrre indicatori affidabili e rappresentativi per ogni tipo di strada.

__________________________________

Tesista: Daniele Cianciolo

Titolo: Criteri di progettazione delle infrastrutture eliportuali. Il caso-studio delle Isole Eolie

Sommario: A fronte delle criticità della rete dei trasporti nazionale, spesso inadeguata a fronteggiare la domanda di mobilità esistente, le caratteristiche di flessibilità dell'elicottero potrebbero permettere di fronteggiare, da un lato, la gestione delle emergenze, dall'altro, la richiesta di mobilità per il trasporto passeggeri sulle brevi/mediie distanze. In tale contesto, con la dissertazione di laurea, l'allievo ha voluto proporre un manuale di progettazione delle infrastrutture eliportuali, in grado di colmare le attuali lacune presenti nel quadro normativo vigente a livello nazionale. La stesura del suddetto manuale è stata accompagnata da un'ipotesi di progettazione di massima di un eliporto presso l'isola di Lipari, a servizio della mobilità eoliana, con la finalità di assicurare un trasporto stabile da e per l'arcipelago, e per potenziare il turismo e l'economia locale.

__________________________________

Tesista:
Francesco Garufi

Titolo: Gli strumenti di analisi "before-after" e di "safety review" per la caratterizzazione del livello di sicurezza delle rotatorie stradali

Sommario: Nella presente dissertazione, l'allievo affronta le problematiche relative alla sicurezza in rotatoria. L'obiettivo dello studio è quello di verificare il livello di di sicurezza delle rotatorie esistenti, tenendo conto dei dati di incidentalità e dei parametri geometrico-funzionali caratteristici di questo tipo di intersezione.
Lo studio è stato portato avanti utilizzando l'analisi statistica di tipo "before-after" (semplice e con gruppo di confronto), supportata dalla tecnica dei "Road safety review", in modo da confrontare il livello di incidentalità reale della rotatoria con quello potenzialmente atteso. Si è infine svolta un'indagine sperimentale su una serie di rotatorie ubicate nei territori di Acireale, Mascalucia e Gravina di Catania, dalla quale sono emersi due elementi essenziali: 1) il livello di incidentalità delle intersezioni è fortemente correlato con i difetti dell'infrastruttura; 2) le rotatorie, comunemente considerate come dispositivi a favore della sicurezza degli utenti, possono diventare pericolose se realizzate con criteri progettuali non idonei.

__________________________________

Tesista:
Vincenzo Interlandi

Titolo: Analisi critica del panorama normativo italiano in merito alla progettazione, l’omologazione e l’impiego delle barriere di sicurezza stradali

Sommario: Nella presente tesi, l'allievo si è documentato in primo luogo sul panorama normativo inerente ai dispositivi di ritenuta stradale, tramite un excursus storico sulle leggi che regolamentano il settore delle barriere di sicurezza. In particolare, si è svolta un'analisi critica delle Norme spintasi fino all'ultimo riferimento normativo rappresentato dalla Circolare del Ministero dei Trasporti n° 104862 del 15 Novembre 2007. Successivamente sono state ricercate e studiate alcune tipologie di dispositivi di ritenuta stradali, quali le barriere metalliche, le barriere in CLS, e le barriere e le gallerie paramassi. Infine, sulla base delle informazioni acquisite, si è pervenuti ad una proposta di revisione e di integrazione delle Norme in relazione ad alcuni specifici punti al fine di una migliore caratterizzazione del livello di sicurezza passiva che dovrebbe essere garantito per tutte le tipologie di utenti (compresi quelli dei veicoli a 2 ruote).

Note: Tesi di laurea di primo livello

__________________________________

Tesista: Marco Messina

Titolo: Progettazione delle infrastrutture stradali. Criteri di progetto e di verifica in sicurezza delle livellette stradali alla luce delle prestazioni di frenatura dei veicoli pesanti

Sommario: Nella presente dissertazione, l'allievo ha affrontato lo studio dei criteri di progetto delle infrastrutture stradali, con particolare riferimento alle problematiche dei veicoli pesanti che percorrono le livellette in discesa.
Sono stati preliminarmente classificati i vari tipi di veicoli industriali presenti in commercio, in funzione della massa a pieno carico e sono state analizzate le loro prestazioni di frenatura considerando i valori massimi di temperatura raggiungibili nei tratti in discesa.
Sono state così elaborate due serie di diagrammi che permettono la valutazione della percentuale dei veicoli pesanti a rischio in funzione dei parametri geometrici delle livellette (pendenza e lunghezza), e dei parametri caratteristici dei veicoli (velocità e massa). Tali diagrammi possono essere impiegati sia nella fase di progettazione dei tronchi stradali, sia per verificare il grado di sicurezza delle livellette, prevedendo eventuali accorgimenti di difesa passiva (ad es., letti di arresto).

__________________________________

Tesista:
Davide Salerno

Titolo: Proposta di un format di sintesi del rapporto di analisi dei Road Safety Review

Sommario: L'allievo ha svolto, in prima analisi, uno studio approfondito dei riferimenti normativi relativi alle Analisi di Sicurezza in campo stradale, soffermandosi in particolare sulle Linee Guida italiane. Successivamente sono state elaborate le schede per la stesura dei report finali relativi alla procedura di Road Safety Review. Nello specifico, sono stati prodotti due format: uno relativo alla descrizione dei problemi diffusi, l'altro per la caratterizzazione dei problemi concentrati.
È stata conseguentemente condotta un’indagine sperimentale su una serie di siti (strade e nodi) in ambito urbano e peri-urbano (i comuni interessati dagli elementi infrastrutturali considerati sono stati quelli di Mascalucia e di Gravina di Catania); nell'ambito di tale indagine sono stati applicati i format elaborati nel corso della prima parte dello studio.

Note: Tesi di laurea di primo livello

__________________________________

Tesista: Giorgio Sammito

Titolo: I Piani della Sicurezza Stradale Urbana. Analisi di alcune realtà italiane e proposte di interventi per il Comune di Modica

Sommario: L'allievo ha inizialmente studiato i riferimenti normativi relativi ai Piani della Sicurezza Stradale Urbana (PSSU), approfondendone gli aspetti procedurali sia in merito agli interventi tecnici, sia agli aspetti di gestione e pianificazione delle azioni mirati all'incremento degli standard di sicurezza in ambito urbano. Successivamente sono state ricercate e studiate alcune realtà nazionali (Bologna, Ravenna e Roma) che, già da qualche anno, si sono dotate di un PSSU. Infine, sulla base delle informazioni contenute nel Piano Generale del Traffico Urbano del comune di Modica si è pervenuti ad una proposta di PSSU per questo Comune, mettendo in conto interventi infrastrutturali, quali la riqualificazione di incroci e la creazione di parcheggi ed azioni informative quali le campagne di sensibilizzazione e di educazione stradale.

Note: Tesi di laurea di primo livello

__________________________________

Tesista: Giovanni Zappalà

Titolo: L’impatto ambientale delle infrastrutture stradali. Panorama normativo, modelli di previsione, ed interventi di mitigazione

Sommario: L'allievo ha trattato inizialmente i riferimenti normativi attinenti allo Studio ed alla Valutazione di Impatto Ambientale, soffermandosi anche sui recenti strumenti di Legge inerenti al Codice Ambientale ed alla Valutazione Ambientale Strategica (V.A.S.). In una successiva fase sono stati studiati i principali modelli previsionali relativi all'inquinamento atmosferico (formulazioni per la previsione delle emissioni e della diffusione degli inquinanti atmosferici) ed acustico (metodi per la stima del Livello Sonoro Equivalente). Infine, si è svolta una analisi dettagliata delle azioni e degli interventi per la mitigazione degli impatti sulle diverse componenti ambientali.

Note: Tesi di laurea di primo livello

STRADELANDIA - Portale di informazione e di servizio per la ricerca nel campo delle infrastrutture di trasporto