TESI DI LAUREA - GALLERIE


Anno: 2000

Tesista: Salvatore Nicosia

Titolo: Indagine sperimentale sulle traiettorie veicolari all'interno delle gallerie autostradali

Sommario: Nella presente dissertazione l'allievo giunge ad una caratterizzazione analitica delle traiettorie veicolari all'interno dei tunnel autostradali. Operando una analisi delle traiettorie per un campione di 48 veicoli si è potuto costruire l'inviluppo delle stesse rappresentato da una fascia (o fuso) di comportamento. Tale fascia presenta le seguenti due caratteristiche: 1) un assottigliamento man mano che ci si addentra nella galleria; 2) dopo una distanza di circa 100-120 metri tende a diventare parallela al margine della corsia, evidenziando quasi un annullamento del "gradiente di accostamento al margine" (da questo punto in poi l'utente prosegue per il suo tragitto senza ulteriori condizionamenti).
Le conclusioni dedotte dal rilievo sperimentale hanno consentito di proporre, come accorgimento progettuale, la prosecuzione della banchina esterna, per 100-120 metri, anche all'interno, riducendo i costi di scavo rispetto ad un allargamento relativo a tutta la sezione.



Anno: 2002

Tesista: Nicolò Caramagno

Titolo: Analisi critica delle caratteristiche prestazionali delle gallerie stradali. Proposta di una metodologia per la classificazione funzionale

Sommario: In questa dissertazione, l'allievo si sofferma ad analizzare tutte le problematiche inerenti alla sicurezza delle gallerie stradali.
Si è poi cercato di mettere in risalto l'importanza di avere adeguate condizioni di luminanza nei diversi "punti" dei tunnel stradali (imbocco, zone di transizione, parte interna, sbocco). A tal fine sono stati studiati i consigli e la normativa tecnica del settore.
Al fine di caratterizzare compiutamente la problematica relativa all'illuminazione in galleria, si è organizzata una campagna sperimentale presso le gallerie dell'autostrada A18 (Me-Ct), mirata alla determinazione dei parametri illuminotecnici tramite una strumentazione di misura (radiometro).
Il risultato finale si è tradotto nella creazione di un articolato database in cui tutte le gallerie analizzate sono state schedate in funzione di una serie di requisiti di sicurezza ed in relazione ad un indicatore associato alle prestazioni in termini di illuminazione offerte agli utenti.




Anno: 2004

Tesista: Salvatore Zappalà

Titolo: Analisi critica delle caratteristiche illuminotecniche delle gallerie autostradali. Proposta di nuovi criteri di progetto e di verifica

Sommario: La sicurezza delle gallerie stradali è legata ad alcuni aspetti essenziali. Tra questi si deve annoverare l'illuminazione artificiale. Di giorno, in particolare, devono essere garantite condizioni ottimali per il tratto d'imbocco al fine di evitare il pericoloso effetto "buco-nero". Anche i tratti interni devono essere consentire un graduale adeguamento dell'occhio umano alle condizioni di ridotta luminanza.
Nella presente tesi, l'allievo ha analizzato le prestazioni illuminotecniche offerte dalle 51 gallerie ubicate lungo l'autostrada A18 (Me-Ct).
Tramite una serie di simulazioni grafiche tridimensionali, è stato possibile ricostruire tutte le gallerie oggetto dell'indagine, mettendo anche in conto le reali condizioni di luminanza.
La tecnica di simulazione ha permesso poi di verificare i miglioramenti che si avrebbero con la realizzazione di interventi tecnici quali: il potenziamento dell'impianto di illuminazione, la costruzione di pregallerie, la posa in opera di rivestimenti riflettenti.



Anno: 2006


Tesista: Arianna Foggi

Titolo: Analisi di sicurezza per le gallerie stradali. indagini sperimentali presso i trafori alpini ed i principali tunnel siciliani

Sommario: Il recente recepimento, in Italia, della Normativa Europea relativa all'adeguamento funzionale delle gallerie stradali è destinato entro pochi anni a cambiare il volto di gran parte dei tunnel presenti nella rete stradale della nostra nazione. In tale contesto, l'allieva ha condotto un'indagine sperimentale presso i principali trafori alpini, al fine di acquisire le nozioni in merito ai criteri impiegati per la gestione della sicurezza di tali opere. Tale esperienza, combinata con le indicazioni contenute nelle normative nazionali ed internazionali (anche extraeuropee) ha consentito la definizione di una procedura organica per la scelta dei dispositivi e degli interventi progettuali necessari per la riqualificazione delle gallerie italiane. Si è proceduto, infine, con l'analisi di tutte le gallerie ubicate lungo l'autostrada Messina-Catania, e, per ognuna di esse, sono stati individuati e simulati con sofisticate tecniche grafiche, gli interventi occorrenti per il loro adeguamento in termini di sicurezza.



Anno: 2007


Tesista: Marco Galvagno

Titolo: Sicurezza delle gallerie stradali: criteri logico-deduttivi per l’analisi di vulnerabilità agli eventi incidentali previsti dal D.L. N° 264 del 5/10/2006

Sommario: Le gallerie stradali sono un elemento infrastrutturale ad elevato grado di pericolosità. Il Decreto Legislativo del 5/10/2006 n. 264 (Attuazione della Direttiva 2004/54/CE in materia di sicurezza per le gallerie della rete stradale transeuropea) obbliga i gestori delle gallerie stradali ad effettuare un'analisi del rischio qualora non siano soddisfatti i requisiti minimi di sicurezza previsti dallo stesso Decreto.
Nella tesi, l'allievo ha voluto fornire uno strumento logico a supporto dell'analisi del rischio, per l'individuazione dei potenziali fattori di pericolo, utile anche per la predisposizione di opportuni interventi di prevenzione e di mitigazione. L'obiettivo è stato raggiunto attraverso l'analisi dei vari scenari incidentali e l'applicazione della tecnica di Fault Tree Analysis (Albero dei guasti).

__________________________________

Tesista: Paola Sapienza

Titolo: Sicurezza nelle gallerie ferroviarie: criteri di adeguamento alla luce del D.M. 28/10/2005

Sommario: La richiesta di sicurezza all’interno dei tunnel ferroviari è, ai giorni nostri, particolarmente elevata e necessita di indicazioni chiare e precise circa l’analisi del rischio, la definizione dei piani di sicurezza, la definizione degli equipaggiamenti della struttura, la messa in sicurezza di gallerie già esistenti. In tale contesto è stato approvato il Decreto Ministeriale del 28/10/2005 “Sicurezza nelle gallerie ferroviarie”, che contiene delle disposizioni per assicurare un adeguato livello di sicurezza nelle gallerie ferroviarie. Il problema della valutazione del rischio diventa, quindi, un elemento di primaria importanza.
Nella presente tesi, l'allieva in primo luogo ha posto particolare attenzione ad un aspetto dell’analisi del rischio: quello relativo alla determinazione delle conseguenze. Successivamente è stata valutata l’applicabilità di sistemi attivi di protezione dagli incendi, che trova fondamento nella caratterizzazione dell’incendio mediante parametri fisici oggettivi, proponendo un approccio semplificato per il dimensionamento di tali impianti.



Anno: 2009

Tesista:
Giuseppe Fresta

Titolo: Sicurezza nelle gallerie ferroviarie: Modellazione numerica dei tunnel per la valutazione del rischio d’incendio

Sommario: Il mondo ferroviario, ormai da qualche tempo, sta sfruttando l'opportunità fornita dallo sviluppo di modelli di calcolo sempre più sofisticati, coltivando e sviluppando metodologie innovative per la valutazione delle situazioni potenzialmente rischiose sulle proprie infrastrutture; oggi vengono sviluppate analisi di rischio probabilistiche supportate dall’impiego di molteplici modelli deterministici dedicati all’analisi degli scenari di incendio, grazie ad un approccio ormai consolidato ma in continuo sviluppo ed evoluzione.
Obiettivo principale della tesi di laurea è stato quello di definire completamente e correttamente una metodologia per la valutazione deterministica del danno al ricettore uomo nell’eventualità dell’incendio di un tunnel, attraverso un percorso coerente di studio e sperimentazione concretizzatosi nella “costruzione e validazione di un modello numerico di simulazione dell’incendio e dell’esodo in galleria ferroviaria”.


STRADELANDIA - Portale di informazione e di servizio per la ricerca nel campo delle infrastrutture di trasporto